Tuke, Henry-Scott

Tuke, Henry-Scott

Henry Scott Tuke (York, 12 giugno 1858 – Falmouth, 13 marzo 1929) è stato un pittore inglese.
I suoi quadri di ragazzi nudi gli hanno meritato lo status di pioniere della cultura omosessuale e dell'arte queer.
A causa dei suoi soggetti, Tuke non fu in grado di vendere molti dei suoi lavori, eccetto che a un selezionato gruppo di collezionisti d'arte omosessuali. Fu però anche noto come ritrattista, e mantenne uno studio a Londra per lavorare alle sue commesse.
Dal punto di vista della tecnica, Tuke prediligeva pennellate rozze e visibili, in un periodo in cui rifiniture pulite e raffinate erano preferite da pittori e critici alla moda. Dotato di forte senso del colore, eccelse nel rappresentare la luce naturale, in particolare la dolce e fragile luce solare dell'estate inglese. Se la sua scelta dei soggetti fosse stata più ortodossa, Tuke avrebbe potuto diventare un nome importante della pittura britannica; rimase invece un pittore di nicchia.
Dopo la sua morte, la reputazione di Tuke scomparve, ed egli venne ampiamente dimenticato fino agli anni 1970, quando fu riscoperto dalla prima generazione di artisti e collezionisti apertamente gay. Da allora è diventato una specie di figura di culto nei circoli culturali gay, con la pubblicazione di lussuose edizioni dei suoi lavori e gli alti prezzi raggiunti dalle sue opere nelle vendite all'asta.
Tuke, Henry-Scott
Ritorno dalla pesca
Ritorno dalla pesca

Dimensioni : 60X85 cm.

Tuke, Henry-Scott

  275,00€